Info soci > PANDEMIA COVID-19: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

30/03/2020
DATI

La situazione in Italia: dati pubblicati dal Ministero della Salute il 29 marzo 2020, ore 18:00.

Attualmente positivi 73.880

Deceduti: 10.779

Guariti: 13.030

NUOVO MODELLO AUTOCERTIFICAZIONE

Il ministero dell’Interno ha modificato ancora il modulo necessario per circolare alla luce delle indicazioni dell’ultimo decreto legge pubblicato in gazzetta ufficiale e dunque occorre dichiarare anche di essere a conoscenza «delle ulteriori limitazioni» disposte dai presidenti delle Regioni. Tanto che in caso di trasferimento da una regione all’altra bisogna indicare sia quella di partenza sia quella di arrivo. Le ordinanze sono ormai numerose e spesso prevedono limitazioni ancora più severe rispetto alle multe stabilite dal decreto legge.

CLICCA QUI per scaricare il nuovo modello di autocertificazione attualmente in vigore.

GOVERNO ITALIANO

"Ho firmato un Dpcm che dispone 4,3 miliardi a valere sul fondo di solidarietà dei Comuni". Lo ha annunciato il presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte parlando delle misure per fare fronte all'emergenza Coronavirus in una conferenza stampa con il ministro dell’Economia e Finanze Roberto Gualtieri e il presidente dell'Anci Antonio Decaro.

"Con ordinanza della protezione civile aggiungiamo a questo fondo 400 milioni, un ulteriore anticipo che destiniamo ai comuni col vincolo di destinarlo alle persone che non hanno i soldi per fare la spesa. Da qui nasceranno buoni spesa ed erogazioni di generi alimentari".

"La distribuzione di queste risorse e di alimenti sarà velocissima, già dai prossimi giorni", ha sottolineato Decaro.

CLICCA QUI per visualizzare la conferenza stampa

MILANO DESERTA

Il centro di Milano è irriconoscibile. Ecco come si presenta piazza Duomo in queste immagini girate col drone nella mattina di sabato 28 marzo 2020. Il capoluogo lombardo è pressoché deserto a causa dell'emergenza coronavirus. Il sorvolo è stato effettuato su autorizzazione della Prefettura.

CLICCA QUI per visualizzare le immagini del drone su Milano.

SEGNALI DI SPERANZA

"Ci sono molte novità. Sembra sia stato fatto un passo avanti nella diagnostica, un'azienda statunitense serissima ha annunciato di avere a disposizione un test che viene fatto in 15 minuti. Un'altra notizia molto buona è legata" ad uno studio relativo "all'utilizzo del plasma dei guariti che può migliorare le condizioni di chi sta male". Sono le parole di Roberto Burioni, medico virologo, accademico ed esperto divulgatore scientifico.

"Prendere il sangue dai guariti non è semplice, ma significa che gli anticorpi dei guariti possono avere un effetto benefico: gli anticorpi monoclonali si possono produrre artificialmente e se il dato è confermato tra circa un anno avremo anticorpi monoclonali da somministrare. Inoltre, se il plasma ha effetto benefico e il dato è confermato, chi ha gli anticorpi avrebbe un certo grado di protezione", prosegue.

"Buone notizie arrivano anche dal settore dei farmaci. C'è un antinfiammatorio utilizzato per l'artrite che pare efficace, secondo i dati che cominciano ad arrivare. Poi c'è una sorpresa strana, legata ad un farmaco vecchissimo che veniva usato negli anni '50 per la malaria. Nel 2005 è stato giudicato efficace per bloccare la replicazione del coronavirus della Sars. È stato recuperato, si è iniziato ad usare clinicamente e i ricercatori hanno iniziato a sperimentarlo. Ci sono diversi studi, anche uno anche da noi al San Raffaele", spiega Burioni, facendo riferimento ad indicazioni che potrebbero rivelarsi utili in futuro.

Capitolo dati: "I numeri cominciano a essere meno negativi, in un'epidemia significa positivi. Stiamo raccogliendo i frutti del nostro comportamento, come prima raccoglievamo i frutti della nostra irresponsabilità. Non possiamo predire il futuro ma sembra che le cose stiano rallentando. Stiamo guadagnando tempo che viene sfruttato dagli ospedali per organizzarsi, dallo stato per elaborare nuove procedure e dalla ricerca che ovunque sta andando avanti e cercando di fare qualcosa".

UFFICI DI VIALE SAN GIMIGNANO

Tutti i lavoratori di Insieme Salute e Cassa Mutualistica Interaziendale stanno prestando la massima assistenza e professionalità da casa.

26/03/2020

DATI

La situazione in Italia: dati pubblicati dal Ministero della Salute il 25 marzo 2020, ore 18:00.

Attualmente positivi 57.521

Deceduti: 7.503

Guariti: 9.362

GOVERNO-SINDACATI

È stato rivisto l’elenco delle attività produttive considerate essenziali e indispensabili, e che quindi restano aperte e in funzione, dopo che la prima lista era stata considerata troppo ampia dalle rappresentanze sindacali e dopo che erano stati annunciati scioperi in vari settori.

Nella lista aggiornata dei codici Ateco, che identificano le attività che resteranno aperte mentre il paese resta in lock down per combattere il contagio, restano le attività dei call center, che pure avevano fatto discutere, ma «con l’esclusione delle attività in uscita (outbound) e dei servizi telefonici a carattere ricreativo». I call center in entrata «possono operare in relazione a contratti stipulati con soggetti che svolgono attività economiche che restano aperte».

Saltano, rispetto alla precedente lista: la fabbricazione di spago, corde, funi e reti. Esce dalle attività che resteranno aperte la fabbricazione di articoli in gomma e fabbricazione di macchine per l’agricoltura e la silvicoltura, fabbricazione di macchine per l’industria alimentare, delle bevande e del tabacco (incluse parti e accessori), commercio all’ingrosso di altri mezzi ed attrezzature da trasporto.

IL LUOGO PIÙ SICURO DELLA TERRA

C’è un solo continente ancora libero dal coronavirus. È l’Antartide, dove ventotto nazioni hanno installato basi per ricerche scientifiche. Circa 4 mila residenti tra tecnici, scienziati, militari, medici. C’è anche una spedizione italiana, installata nella Stazione Zucchelli tra i ghiacci del Polo Sud.

LA TEORIA DEL COMPLOTTO

Da alcuni giorni è tornata a circolare in rete, e nelle applicazioni di messaggistica private, la notizia che il nuovo coronavirus sia stato creato da scienziati cinesi per motivi di studio, tutto ciò innestando una proteina superficiale presa dai pipistrelli su un altro virus.

La comunità scientifica smentisce però, con forza e compattezza, che il virus Sars-CoV-2, l’attuale coronavirus, sia stato creato in laboratorio: l’origine di questo virus è naturale.

SEGNALI DI SPERANZA

Per il quarto giorno consecutivo si registra una discesa della curva dei contagi e dei decessi. I guariti aumentano: in un giorno ben 1036.

25/03/2020

DATI

La situazione in Italia: dati pubblicati dal Ministero della Salute il 24 marzo 2020, ore 18:00.

Attualmente positivi 54.030

Deceduti: 6.820

Guariti: 8.326

CLICCA QUI per visualizzare il monitoraggio della situazione in Italia.

CLICCA QUI per visualizzare il monitoraggio della situazione nel mondo.

I contagiati in Italia potrebbero essere dieci volte di più, dice il capo della Protezione Civile Borrelli.

Da giorni si pensa infatti che i numeri diffusi quotidianamente dalla Protezione Civile siano largamente approssimati per difetto, sia per le persone contagiate che per quelle morte, a causa delle diverse scelte e politiche regionali su quanti test eseguire e a chi: molte persone si ammalano e/o muoiono a casa, contagiate dal virus, senza che possano essere però conteggiate nei dati ufficiali.

ULTERIORI MISURE URGENTI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro della salute, Roberto Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza da COVID-19.

Per specifiche situazioni sopravvenute di aggravamento del rischio sanitario, i Presidenti delle regioni possono emanare ordinanze contenenti ulteriori restrizioni, esclusivamente negli ambiti di propria competenza.

Il testo prevede inoltre che, salvo che il fatto costituisca reato, il mancato rispetto delle misure di contenimento sia punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 a 3.000 euro.

Nei casi di mancato rispetto delle misure previste per pubblici esercizi o attività produttive o commerciali, si applica altresì la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni. In caso di reiterata violazione della medesima disposizione la sanzione amministrativa è raddoppiata e quella accessoria è applicata nella misura massima.

La violazione intenzionale del divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione o dimora per le persone sottoposte a quarantena perché risultate positive al virus è punita con la pena di cui all'articolo 452, primo comma, n. 2, del codice penale (reclusione da uno a cinque anni).

CLICCA QUI per visualizzare la conferenza stampa del Presidente Conte.

PREVENZIONE

Le principali raccomandazioni di prevenzione e le norme igienico-sanitarie per la popolazione sono:

-Restare a casa

- Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o un gel a base alcolica

- Evitare contatti ravvicinati, mantenendo la distanza di almeno un metro

- Coprirsi bocca e naso con fazzoletti monouso quando si starnutisce o tossisce, altrimenti usare la piega del gomito

- Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani

- Evitare le strette di mano e gli abbracci fino a quando questa emergenza sarà finita;

- Se si hanno sintomi simili all’influenza rimanere a casa, non recarsi al pronto soccorso o presso gli studi medici, ma contattare il medico di medicina generale, i pediatri di libera scelta, la guardia medica o i numeri regionali.

CLICCA QUI per visualizzare il video di raccomandazioni per la prevenzione.

CLICCA QUI per visualizzare i consigli della Federazione Italiana Cuochi sul lavaggio degli alimenti.

SEGNALI DI SPERANZA

I dati sulla diffusione del Coronavirus di martedì 24 marzo diffusi dal capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, registrano per il terzo giorno consecutivo un rallentamento della crescita nel numero di contagi: è stato l’aumento minore degli ultimi cinque giorni.

È stato firmato il protocollo d’intesa tra il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il ministro della Salute, Roberto Speranza, il ministro dell’Università e della Ricerca scientifica, Gaetano Manfredi, il Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’Irccs “Spallanzani”, per l’individuazione di un vaccino contro Covid-19. "Un passo assolutamente importante che ancora una volta testimonia lo sforzo di tutte le realtà istituzionali del Paese per cercare di trovare le risposte più adeguate per il trattamento dei malati" ha commentato il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, durante il punto stampa giornaliero sull'emergenza coronavirus.

La cifra stanziata per la ricerca scientifica è di 8 milioni di euro, di cui 5 milioni a carico della Regione Lazio (trasferiti allo Spallanzani), e 3 milioni del ministero dell’Università e della Ricerca scientifica. Il protocollo d’intesa ha durata due anni.

UFFICI DI VIALE SAN GIMIGNANO

Tutti i lavoratori di Insieme Salute e Cassa Mutualistica Interaziendale sta prestando la massima assistenza e professionalità da casa.

SITI WEB ISTITUZIONALI

Di seguito è possibile cliccare sui siti web istituzionali, da poter consultare per ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti.

MINISTERO DELLA SALUTE

DIPARTIMENTO PER LA PROTEZIONE CIVILE

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

WORLD HEALTH ORGANIZATION (CORONAVIRUS DESEASE COVID - 19)

24/03/2020

DATI

I dati aggiornati al 23 Marzo 2020, ore 18:00, indicano 50.418 persone positive, 6.077 decedute, 7.432 guarite.

CLICCA QUI per visualizzare il monitoraggio della situazione in Italia.

CLICCA QUI per visualizzare il monitoraggio della situazione nel mondo.

REGOLE

Le Istituzioni invitano fortemente a rispettare le regole indicate al fine di impedire che il contagio si diffonda.

È fondamentale che ognuno limiti al massimo i propri contatti sociali, restando a casa e provvedendo a rifornirsi di alimentari solo una volta a settimana, mantenendo la distanza di almeno un metro dalle altre persone.

Queste le parole del commissario Domenico Arcuri:

"Tutti i cittadini stanno facendo enormi sacrifici, li ringrazio, ma non basta, bisogna essere chiari: è davvero importante attenersi alle prescrizioni che il governo ha dato, sapendo che sono difficili, inusuali, quasi non contemporanee. La stragrande maggioranza le rispetta, imploriamo di rispettarle a tutti gli italiani. Dobbiamo fare in modo che emergenza non si diffonda in regioni dove finora è stata contenuta la sua portata, con l'aiuto degli italiani di quelle regioni, ma non solo".

CLICCA QUI per visualizzare il video sui consigli per una spesa intelligente pubblicato dal Ministero della Salute.

CLICCA QUI per visualizzare i consigli per fare la spesa al supermercato e nei negozi di alimentari, pubblicati dall’Istituto Superiore di Sanità.

AUTOCERTIFICAZIONE

Il Ministero dell’Interno ha predisposto un nuovo modulo che occorre per giustificare il movimento fuori dalla propria abitazione. Vale per tutto il territorio nazionale: se non lo si può scaricare occorre copiare il testo su un foglietto o, se lo si dimentica e si viene fermati dalle forze dell’ordine, si può fare una dichiarazione verbale, che sarà poi verificata.

La decisione di utilizzare un nuovo modulo di autocertificazione è stata presa per evitare che le persone fermate possano dire di non essere informate dei divieti, come invece molti cittadini controllati in questi giorni hanno tentato di fare. Per questo al primo punto del nuovo modulo la persona deve autocertificare «di essere a conoscenza delle misure di contenimento del contagio». Ma soprattutto, dopo il decreto che vieta gli spostamenti se non sono «per comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza e situazioni di necessità» è necessario inserire anche l’indirizzo di partenza e quello di destinazione.

CLICCA QUI per visualizzare il nuovo modulo aggiornato dal Ministero dell’Interno.

EUROPA

Il Ministero della Sanità spagnolo ha reso noto che il numero dei casi ha raggiunto quota 39.673. A livello nazionale 2.636 pazienti sono in terapia intensiva, altre 3.794 sono guarite. La regione di Madrid è la più colpita con 1.535 morti e 12.352 contagiati. "L'epidemia si sta diffondendo in Spagna in modo più rapido e più esteso rispetto all'Italia": così titola stamattina il giornale spagnolo “El Pais”.

La Gran Bretagna segue le orme dell’Italia. Boris Johnson ha annunciato misure restrittive senza precedenti mirate a rallentare la rapida diffusione del coronavirus. In un discorso alla nazione, il premier ha dichiarato che per combattere il «nemico invisibile» serve «un enorme sforzo collettivo».

Da questa mattina, in Gran Bretagna, restare a casa diventa un obbligo: sarà possibile uscire solo per fare acquisti essenziali e per passeggiare o fare attività fisica una volta sola al giorno. Sarà vietato incontrare amici fuori casa, saranno proibiti i gruppi di più di due persone e tutti i negozi a parte gli alimentari e le farmacie saranno chiusi.

OLIMPIADI 2020

È ufficiale che le Olimpiadi di Tokyo 2020 sono rinviate al 2021. La pandemia di coronavirus ha messo alle corde anche il governo del Giappone e la fiamma Olimpica non si accenderà il prossimo 24 luglio. La decisione si è resa inevitabile per il numero sempre crescente di contagi. L'edizione si chiamerà comunque Tokyo 2020.

NUMERO VERDE PER I PAZIENTI DIABETICI

È attivo il numero verde 800 942 425 per i pazienti affetti da diabete che hanno bisogno di informazioni e supporto in questa situazione di isolamento sociale e difficoltà di accesso a visite e prestazioni ambulatoriali. Un’iniziativa dell’Associazione medici diabetologi (Amd) e della Società italiana di diabetologia (Sid) che mettono a disposizione i loro specialisti per rispondere alle domande dei pazienti.

Si può chiamare il numero verde 800 942 425 dal lunedì alla domenica, dalle ore 10 alle 18.

SEGNALI DI SPERANZA

Da una settimana nello Hubei non si registrano nuovi casi di contagio diretto e le autorità cinesi hanno deciso che stazioni ferroviarie e aeroporti possono riaprire: consentiti i viaggi fuori dalla provincia dove a dicembre è partita l’epidemia poi diventata pandemia.

In Italia: “Il numero di contagi giornalieri da Coronavirus SARS-COV-2 e COVID-19 non aumenta e questo è confortante, ma bisogna essere cauti perché i numeri restano alti e il trend va visto in un periodo di medio termine. Probabilmente in Lombardia qualche effetto le misure di distanziamento iniziano a darlo, come abbiamo visto a Codogno, ma è presto per dirlo. L’impatto delle misure lo potremo valutare a fine mese, non da un giorno all’altro”: Gianni Rezza dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss).

Non uno ma più farmaci sono in corso di sperimentazione al Policlinico di Milano per la cura del coronavirus. Lo ha reso noto, Andrea Gori, Direttore delle malattie infettive del Policlinico di Milano.

23/03/2020

DATI

La situazione in Italia registrata al 22 marzo 2020 ore 18:00 è la seguente:

46.638 positivi, 5.476 deceduti e 7.024 guariti.

CLICCA QUI per visualizzare da mobile il monitoraggio della situazione in Italia.

CLICCA QUI per visualizzare da pc il monitoraggio della situazione in Italia.

CLICCA QUI per visualizzare il monitoraggio della situazione nel mondo.

ULTERIORI RESTRIZIONI

Il governo italiano decide la chiusura delle attività produttive non essenziali.

Continueranno a restare aperti:


    § tutti i supermercati e i negozi di generi di prima necessità, senza restrizioni di giorni e orari, dunque non c’è ragione di fare corse e code per gli acquisti

    § farmacie e parafarmacie

    § servizi bancari, postali, assicurativi, finanziari

    § tutti i servizi essenziali come i trasporti

    § le attività accessorie e funzionali a quelle essenziali

    § le attività produttive rilevanti per la produzione nazionale


Al di fuori delle attività essenziali è consentito soltanto il lavoro in modalità smart working.

"Sono giorni cruciali. Bisogna ridurre al minimo gli spostamenti", lo afferma il Ministro della Salute, Roberto Speranza, commentando la nuova ordinanza firmata insieme al Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, che mette in atto le seguenti nuove restrizioni per fermare il contagio, che avranno validità fino al 25 marzo:


    · è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;

    · non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;

    · sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali;

    · restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;

    · nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

    · è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.


FAKE NEWS

Per evitare di imbattersi in notizie false e pericolose per la salute, si raccomanda di cercare informazioni sul nuovo coronavirus e sulla malattia che provoca, definita dall’OMS Covid-19, su fonti istituzionali ufficiali e certificate.

In questo periodo circolano infatti sul web e sui social numerose fake news che inducono ad assumere comportamenti non corretti e inefficaci per prevenire il contagio da nuovo coronavirus.

CLICCA QUI per visualizzare le 12 fake news più frequenti smascherate dal Ministero della Salute.

RIDUZIONE DELL'INQUINAMENTO

Le restrizioni imposte dal Governo italiano al fine di combattere la diffusione del virus, hanno ridotto drasticamente il traffico sulle nostre strade, che in uno scenario surreale risultano spesso libere da auto e incolonnamenti. A beneficiarne è anche la qualità dell'aria. Le immagini del satellite artificiale Sentinel 5, del programma europeo Copernicus, gestito da Commissione Europea e Agenzia Spaziale Europea (Esa) hanno infatti mostrato una netta riduzione della concentrazione di NO2 o biossido di Azoto in gran parte del Nord Italia e in particolar modo nel Catino Padano.
CLICCA QUI per visualizzare le immagini del satellite che dimostrano il progressivo declino delle emissioni dal mese di gennaio ai giorni recenti.
Dopo molto tempo avvistati nuovamente pesci nel Canal Grande di Venezia, delfini nei porti di Cagliari e Trieste, anatre nelle storiche fontane di Roma e le minilepri nei parchi milanesi.

SEGNALI DI SPERANZA

Dopo molti giorni i numeri del contagio sono in calo. Una buona notizia ma il commissario Borrelli avverte: non bisogna abbassare la guardia.

Ingenti aiuti all’Italia stanno arrivando da molti Paesi del mondo.

Da Cuba, Egitto, Russia, Cina e Stati Uniti sono arrivati e stanno continuando ad arrivare medici, attrezzature mediche, veicoli per la disinfestazione e ventilatori polmonari.

È pronto il test italiano per l’identificazione rapida del nuovo coronavirus, che permette di ottenere la diagnosi in un’ora (invece che sei).

SITI WEB ISTITUZIONALI

Di seguito è possibile cliccare sui siti web istituzionali, da poter consultare per ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti.

MINISTERO DELLA SALUTE

DIPARTIMENTO PER LA PROTEZIONE CIVILE

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

WORLD HEALTH ORGANIZATION (CORONAVIRUS DESEASE COVID - 19)

19/03/2020

DATI

L’ultima proiezione dei dati diffusa dal Ministero della Salute dimostra che la situazione in Italia registrata fino al 18 marzo 2020 ore 18:00 è la seguente:

28.710 positivi al virus, 2.978 deceduti, 4.025 guariti.

CLICCA QUI per visualizzare il monitoraggio della situazione in Italia.

CLICCA QUI per visualizzare il monitoraggio della situazione nel mondo.

GOVERNO ITALIANO

Il premier Conte annuncia che il blocco totale e la chiusura delle scuole saranno prorogati.

Queste le parole del Presidente del Consiglio:

“I provvedimenti presi, sia quello della chiusura delle attività sia quello che riguarda la scuola non potranno che essere prorogati. Siamo pronti a liberare decine di miliardi di investimenti pubblici".

I controlli segnalano ancora molte uscite ingiustificate.

Il governo ipotizza lo stop allo sport all’aperto, orari dei negozi ridotti e limiti ai trasporti, oltre ad intensificare la vigilanza.

UNIONE EUROPEA

La Banca Centrale Europea ha soddisfatto le aspettative dei leader europei ed ha messo in campo 750 miliardi di euro come volume dei suoi acquisti per i prossimi nove mesi, per fronteggiare l’emergenza economica scaturita da quella sanitaria.

La Presidente della Banca Centrale Europea, Lagarde, fa marcia indietro e da' prova di un’Europa più unita e più solidale.

NUOVA ZELANDA E AUSTRALIA

Per la prima volta Nuova Zelanda e Australia si blindano: vietato l'ingresso nel Paese a tutti coloro che non sono cittadini o residenti. Il provvedimento, senza precedenti nella storia della Nuova Zelanda, entra in vigore alle 23,59 ora locale. Sono esclusi dal divieto partner e figli di cittadini e residenti nel Paese, ma anche professionisti della sanità. "Proteggere i nostri cittadini dalla Covid-19 è la priorità", ha detto la premier Jacinda Arden. In Nuova Zelanda sono 28 i casi confermati di coronavirus, 18 dei quali segnalati nelle ultime 48 ore. Il primo ministro Scott Morrison ha dichiarato che i confini dell'Australia chiuderanno venerdì alle 21. Morrison ha dichiarato che la decisione è stata presa perché circa l'80% dei casi in Australia è stato il risultato di qualcuno che ha contratto il virus all'estero. La Tasmania ha annunciato lo stato di emergenza e si è effettivamente chiusa dal resto del Paese.

DAI PIPISTRELLI ALL’UOMO?

Il nuovo coronavirus che l’OMS ha deciso di chiamare SARS-CoV2, isolato nell’uomo per la prima volta alla fine del 2019, dalle analisi genetiche e dai confronti con le sequenze di altri coronavirus da diverse specie animali sembra essere originato da pipistrelli.

Si ipotizza che la trasmissione non sia avvenuta direttamente da pipistrelli all’uomo, ma che vi sia un altro animale ancora da identificare che ha agito come una specie di trampolino di lancio per trasmettere il virus all'uomo.

Si è ipotizzato che questo ruolo lo abbiano avuto alcune specie di serpenti, frequentemente venduti nei mercati di animali vivi.

CLICCA QUI per leggere lo studio effettuato dall’Istituto Superiore di Sanità.

SEGNALI DI SPERANZA

La Cina batte la pandemia: nessun nuovo caso neanche a Hubei.

Oltre al farmaco utilizzato per curare l’artrite reumatoide che sta dando dei buoni risultati, anche il farmaco utilizzato da anni contro la malaria, nel trattamento dei pazienti affetti da infezione di coronavirus, sembra accendere una speranza per la cura immediata anche sui pazienti più gravi.

Incoraggia il dato riguardante il numero delle persone guarite quotidianamente in Italia, che è molto cresciuto, passando da circa 200 a più di 1.000.

UFFICI DI VIALE SAN GIMIGNANO

La quasi totalità dei lavoratori di Insieme Salute e Cassa Mutualistica Interaziendale sta prestando la massima assistenza e professionalità da casa.

SITI WEB ISTITUZIONALI

Di seguito è possibile cliccare sui siti web istituzionali, da poter consultare per ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti.

MINISTERO DELLA SALUTE

DIPARTIMENTO PER LA PROTEZIONE CIVILE

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

WORLD HEALTH ORGANIZATION (CORONAVIRUS DESEASE COVID - 19)

18/03/2020

DATI

L’ultima proiezione dei dati diffusa dal Ministero della Salute dimostra che in Italia al 17 marzo 2020 ore 18:00 ci sono 26.062 persone positive al virus Sars-Cov2, sono decedute 2.503 persone e ne sono guarite 2.941.

Dall’inizio della pandemia sono 31.506 i casi di infezioni registrati in Italia.

CLICCA QUI per visualizzare la diffusione dei casi a livello regionale dall’inizio della pandemia.

MINISTERO DELLA SALUTE

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha diramato un nuovo appello tramite Facebook:

“Dimostriamo di essere un grande Paese, ciascuno faccia la sua parte. Ci sono tante persone che svolgono un lavoro fondamentale in questi giorni difficili.

I primi sono le donne e gli uomini che si prendono cura di noi dentro e fuori dagli ospedali.

Vanno protetti e difesi prima e più di altri con i migliori dispositivi di protezione.

Poi ci sono i lavoratori che non possono fermarsi perché le loro filiere sono vitali.

Penso agli agricoltori, a chi lavora nei supermercati, ai trasportatori, ai corrieri, a tutti gli esercenti che vendono beni essenziali. C'è chi assicura che le telecomunicazioni e l'energia arrivino in tutte le case e in tutte le aziende. Ci sono le forze dell'ordine, l'esercito, le polizie locali. Ci sono poi quei lavoratori che fanno in modo che la nostra economia non si fermi del tutto, da alcune industrie ai servizi e alla pubblica amministrazione. Sono fondamentali e vanno protetti e difesi al meglio secondo le specificità del loro lavoro.

Tutti gli altri possono aiutare il Paese stando a casa, limitando ogni possibile contatto e prendendo ogni precauzione.”

MISURE DI CONTROLLO

Nuova stretta del Viminale sui controlli per il rispetto delle limitazioni agli spostamenti.

L’invito è di restare a casa. È possibile spostarsi solo se strettamente necessario per motivi di lavoro, di salute o per acquisto di alimentari.

Ottomila le sanzioni nelle ultime 24 ore, tra cui quelle fatte a molti anziani che ignoravano i divieti. Da oggi c’è l’obbligo di una nuova autocertificazione.

Il ministero dell’Interno ha aggiornato il modello di autocertificazione per circolare nei centri urbani. È stata diramata a tutti i questori una circolare del prefetto Franco Gabrielli, direttore del dipartimento di Pubblica sicurezza.

Il nuovo modello presenta una rilevante integrazione: l’interessato deve dichiarare e sottoscrivere «di non essere sottoposto alla misura della quarantena».

CLICCA QUI per visualizzare il modello aggiornato di autocertificazione per circolare nei centri urbani.

Il governatore del Veneto Luca Zaia chiede al governo di legittimare giuridicamente il tracciamento dei movimenti attraverso i cellulari, per limitare la diffusione del coronavirus.

POLITICA

I leader europei puntano su un intervento robusto del fondo Salva Stati e della Banca Centrale Europea, per contrastare le conseguenze economiche del coronavirus.

Il decreto Cura Italia è legge. Il testo contiene le misure sanitarie ed economiche per fronteggiare l'emergenza.

CLICCA QUI per visualizzare il testo completo pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

SEGNALI DI SPERANZA

All’Università di Genova un team multidisciplinare, composto da infettivologi, esperti di sistemi complessi e informatici, ha messo a punto un modello numerico che sta dando risultati promettenti: prevede che il picco della pandemia, in termini di nuovi casi giornalieri, si avrà intorno al 23-25 marzo, dopodiché la curva dell’emergenza potrebbe essere in discesa.

UFFICI DI VIALE SAN GIMIGNANO

La quasi totalità dei lavoratori di Insieme Salute e Cassa Mutualistica Interaziendale sta prestando la massima assistenza e professionalità da casa.

SITI WEB ISTITUZIONALI

Di seguito è possibile cliccare sui siti web istituzionali, da poter consultare per ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti.

MINISTERO DELLA SALUTE

DIPARTIMENTO PER LA PROTEZIONE CIVILE

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

WORLD HEALTH ORGANIZATION (CORONAVIRUS DESEASE COVID - 19)

17/03/2020

DATI

Dall’inizio della pandemia Covid-19, in Italia si registrano 23.073 casi di contagio al virus Sars-Cov2, 2.158 sono le persone decedute, 2.749 i guariti.

CLICCA QUI per visualizzare la diffusione dei contagi a livello regionale.

“CURA ITALIA”

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, e il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, hanno illustrato il Decreto Cura talia, approvato dal Consiglio dei Ministri e recante le nuove misure a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese per contrastare gli effetti dell'emergenza coronavirus sull'economia.

Queste le parole del Ministro Gualtieri:

“C'è un finanziamento aggiuntivo molto significativo per il Sistema Sanitario Nazionale e la Protezione Civile, con risorse per quasi tre miliardi e mezzo che ci consentiranno di sostenere il lavoro eroico che stanno svolgendo".

Licenziato dal Consiglio dei Ministri, il decreto anti-coronavirus con le misure e i fondi, per essere operativo dovrà essere discusso e approvato da Camera e Senato.

CLICCA QUI per visualizzare la conferenza stampa del Presidente Conte con i Ministri Gualtieri e Catalfo.

UNIONE EUROPEA

I più importanti Paesi europei stanno adottando le stesse misure che l'Italia ha già varato.

L'Europa si blinda, si chiude al mondo e sbarra i suoi confini esterni: per trenta giorni nessuno potrà più entrare nel nostro continente dai paesi extra-Schengen.

Queste le parole della Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, al termine della videoconferenza tra i leader del G7:

"Con i governi europei abbiamo deciso una restrizione temporanea dei viaggi non essenziali nell'Unione. Lo facciamo per non far ulteriormente diffondere il virus dentro e fuori il continente e per non avere potenziali ulteriori pazienti che pesano sul sistema sanitario Ue".

Il Presidente della Repubblica francese Macron ha annunciato una stretta ulteriore alle misure per far fronte all’emergenza coronavirus come in Italia.

Per almeno 15 giorni in Francia si potrà uscire solo per lavoro o fare la spesa.

GRAN BRETAGNA

Il premier inglese Boris Johnson ha deciso di fare marcia indietro e aumentare le restrizioni in Gran Bretagna contro il diffondersi del coronavirus. Nel corso di una conferenza stampa, ha quindi raccomandato lo stop di tutti i viaggi non necessari, il lavoro da casa e la rinuncia a contatti sociali pubblici.

“Da ora dovete evitare pub, teatri, club e altri luoghi di ritrovo”, ha detto il primo ministro rivolgendosi alla popolazione.

STATI UNITI

L'emergenza, che fino a ieri sembrava riguardare solo gli altri, la Cina, l'Italia, l'Europa, ora arriva anche negli Stati Uniti. In una manciata di ore tutto sta cambiando anche nella vita degli americani nella speranza di fermare il nemico invisibile della pandemia da coronavirus, con i contagi saliti in tutto il Paese a oltre 4mila e le vittime ad almeno 70.

Il Presidente Trump ha deciso di fare marcia indietro ed ammette l’emergenza.

Queste le parole del Presidente degli Stati Uniti:

"Siamo ad un punto critico in questo Paese, siamo dove l'Italia era due settimane fa in termini di numeri. Se si guarda alle proiezioni, ci sono tutte le possibilità di diventare come l'Italia".

SEGNALI DI SPERANZA

C'è stata una notevole accelerazione per la realizzazione dell'ospedale nella Fiera di Milano con un reparto di 400 posti di terapia intensiva.

Un solo caso di contagio registrato a Wuhan: oltre 3mila medici tornano a casa.

UFFICI DI VIALE SAN GIMIGNANO

La quasi totalità dei lavoratori di Insieme Salute e Cassa Mutualistica Interaziendale sta prestando la massima assistenza e professionalità da casa.

SITI WEB ISTITUZIONALI

Di seguito è possibile cliccare sui siti web istituzionali, da poter consultare per ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti.

MINISTERO DELLA SALUTE

DIPARTIMENTO PER LA PROTEZIONE CIVILE

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

WORLD HEALTH ORGANIZATION (CORONAVIRUS DESEASE COVID - 19)

16/03/2020

DATI

La situione in Itazalia regista dall’inizio della pandemia un totale di 20.603 casi di contagio, 1.809 le persone decedute e 2.335 i guariti.

ARGINARE

Arginare, arginare, arginare. Queste le parole del Dott. Massimo Galli, Direttore del reparto malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano:

“È arrivato il momento di ridurre l’impatto del coronavirus nel Paese. Gli italiani devono stare ognuno nella sua casella: i malati in ospedale (o sotto controllo al domicilio), i contatti dei positivi in quarantena, i sani a casa, con uscite centellinate per i noti motivi straordinari (lavoro, salute, spesa alimentare). Solo se tutti rispetteranno il proprio ruolo, la situazione potrà migliorare”.

DAL MONDO

La Pandemia si è diffusa in modo più rilevante anche nel resto dell'Europa e negli USA. Misure aggiuntive di restrizione dei contatti sociali adottate anche da Spagna, Germania e Stati Uniti.

La Gran Bretagna decide clamorosamente di non applicare misure di cautela e di far proseguire le attività sociali con la solita regolarità.

GOVERNO ITALIANO

È stato siglato l’accordo che assicura la massima tutela della salute dei lavoratori e le necessarie condizioni di sicurezza in tutti i luoghi di lavoro, con specifico riferimento all’emergenza sanitaria in atto.

Tutte le parti sociali e i ministri competenti sono già al lavoro per elaborare il testo sulla base delle indicazioni formulate dal Ministero della Salute sulla gestione del rischio Covid-19 nei luoghi di lavoro, su suggerimento del comitato tecnico-scientifico. Le aziende che avranno necessità di tempo per adeguarsi a queste misure di cautela potranno sospendere o ridurre le loro attività per alcuni giorni approfittandone per sanificare le aree. Sarà consentito il ricorso agli ammortizzatori sociali. Il governo, nella consapevolezza dello sforzo considerevole che stanno compiendo i lavoratori, riconosce il proprio dovere morale e giuridico di garantire loro condizioni di massima sicurezza.

SEGNALI DI SPERANZA

Miglioramenti per cinque dei dieci pazienti trattati al Cotugno di Napoli con il farmaco utilizzato in genere per l'artrite reumatoide. Buone notizie su 8 pazienti su 11 trattati a Fano e Pesaro e 2 trattati a Padova.

Dall’Olanda è pronto il primo farmaco specializzato per aggredire il coronavirus Sars-CoV2. È un anticorpo monoclonale, specializzato nel riconoscere la proteina che il virus utilizza per aggredire le cellule respiratorie umane. Saranno necessari mesi prima che il farmaco sia disponibile perché dovrà essere sperimentato per avere le risposte su sicurezza ed efficacia.

SITI WEB ISTITUZIONALI

Di seguito è possibile cliccare sui siti web istituzionali, da poter consultare per ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti.

MINISTERO DELLA SALUTE

DIPARTIMENTO PER LA PROTEZIONE CIVILE

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

WORLD HEALTH ORGANIZATION (CORONAVIRUS DESEASE COVID - 19)

12/03/2020

PANDEMIA

L'Organizzazione mondiale della sanità: "Il Coronavirus è una pandemia"

“Un nuovo virus che si diffonde in tutto il mondo e contro il quale la maggioranza degli uomini non ha difese immunitarie”. Questa è la definizione di pandemia, secondo l’Organizzazione Mondiale della Salute.

I Paesi colpiti sono 114 su un totale di 193.

Da quando è comparso, a dicembre 2019, il virus Sars-CoV-2 ha causato oltre 118 mila contagi e 4.200 vittime. Ora l’OMS avrà la facoltà di emanare direttive e inviare équipe nelle nazioni più colpite (nel rispetto della sovranità), come ha già fatto in Cina, Italia e Iran. Potrà anche prendere nuove misure per aiutare ulteriormente i Paesi più colpiti attraverso l’invio di presidi sanitari.

DATI

In Italia i dati aggiornati ci dicono che sono 10.590 le persone positive al virus, 827 i deceduti e 1.045 i guariti.

GOVERNO ITALIANO

Il governo annuncia una nuova stretta nel contrasto al coronavirus: negozi e locali chiusi in tutta Italia fino al 25 marzo. Garantiti servizi essenziali, alimentari e farmacie.

Queste le parole del Premier Conte:

"Ho fatto un patto con la mia coscienza, al primo posto c'è la salute degli italiani. Saranno chiusi tutti i negozi tranne quelli per i beni di prima necessità, come farmacie e alimentari. Sono sospese dunque le attività di bar, pub, ristoranti (per tutto il giorno e non solo dopo le 18). Mentre restano garantite le consegne a domicilio. Chiudono parrucchieri, centri estetici, servizi di mensa, mercati di ogni tipo. Saranno invece aperti tabacchi, lavanderie ed edicole. Lavoreranno anche idraulici, meccanici, benzinai e pompe funebri. Le industrie resteranno aperte ma con "misure di sicurezza", cioè purché garantiscano iniziative per evitare il contagio. Chiusi invece i reparti aziendali "non indispensabili" per la produzione. E le aziende sono invitate a incentivare ferie, congedi retribuiti e smart working. Garantiti i servizi bancari, assicurativi, postali, e i trasporti, con possibili riduzioni però per quanto riguarda quelli locali - le regioni decideranno caso per caso - i taxi, ma anche treni, aerei e trasporti marittimi. Insomma, misure improntate a un difficile equilibrio, che provano a evitare la serrata totale, per consentire all'economia in qualche modo di restare a galla. Ci saranno infatti accordi locali tra aziende, regioni e sindacati.”

UNIONE EUROPEA

La Presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, lancia un messaggio in italiano al Paese: "Non siete soli, siamo tutti italiani e bisogna trarre lezioni dalla vostra esperienza" e, dopo una lunga video conferenza con il Presidente del Consiglio, conferma non solo la flessibilità eccezionale del Patto di stabilità ma anche che una fetta rilevante del nuovo Fondo europeo anti-virus sarà rivolta all’Italia a vantaggio di Pmi, sanità e lavoratori.

CLICCA QUI per vedere il videomessaggio della Presidente della Commissione Europea Von der Leyen

STATI UNITI

Il presidente Donald Trump ha annunciato la sospensione di tutti i viaggi dall'Europa agli Stati Uniti per i prossimi 30 giorni, nel tentativo di frenare la diffusione del coronavirus.

Il Regno Unito non è incluso nel divieto di viaggio con il continente.

SEGNALI DI SPERANZA

A Wuhan è stato registrato il record positivo, solo 8 contagi.

All'ospedale Cotugno di Napoli l'intuizione di somministrare ai contagiati e in gravi condizioni un farmaco utilizzato in genere per l'artrite reumatoide sta dando risultati incoraggianti.

L'azienda farmaceutica lo fornirà gratis. Ora anche altri ospedali, tra i quali il San Raffaele di Milano, il Sacco, quello di Brescia e di Fano stanno provando a testarlo.

UFFICI DI VIALE SAN GIMIGNANO

La quasi totalità dei lavoratori di Insieme Salute e Cassa Mutualistica Interaziendale sta prestando la massima assistenza e professionalità da casa.

SITI WEB ISTITUZIONALI

Di seguito è possibile cliccare sui siti web istituzionali, da poter consultare per ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti.

MINISTERO DELLA SALUTE

DIPARTIMENTO PER LA PROTEZIONE CIVILE

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

WORLD HEALTH ORGANIZATION (CORONAVIRUS DESEASE COVID - 19)

11/03/2020

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, 10.149 persone hanno contratto il virus Sars-CoV-2, di queste, 631 sono decedute e 1.004 sono guarite. Attualmente i soggetti positivi sono 8.514.

I pazienti ricoverati con sintomi sono 5.038; 877 sono in terapia intensiva, mentre 2.599 sono in isolamento domiciliare fiduciario.

Bloccato il transito ferroviario del Brennero.

L'Australia vieta l'ingresso ai viaggiatori in arrivo dall’Italia. Il divieto è stato annunciato dal premier Scott Morrison.

Il Consiglio dei Ministri ha portato a 25 miliardi di euro lo stanziamento per far fronte alla situazione straordinaria che sta vivendo il Paese.

Le Istituzioni ribadiscono l'importanza di restare a casa per fermare il contagio.

REGIONE LOMBARDIA

La Regione Lombardia chiede di passare a uno step successivo: chiudere uffici e fermare bus e metro. L'idea è di lasciare aperti solo i negozi di alimentari e le farmacie, chiudere bar e ristoranti e fermare la produzione.

La proposta è in valutazione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

UFFICI DI VIALE SAN GIMIGNANO

La quasi totalità dei lavoratori di Insieme Salute e Cassa Mutualistica Interaziendale sta prestando la massima assistenza e professionalità da casa.

SEGNALI DI SPERANZA

Per la prima volta si sono registrati zero nuovi casi di contagio a Codogno.

La Cina si prepara ad inviare aiuti massicci all’Italia. Pechino si è detta disposta a fornire all’Italia mille ventilatori polmonari, oltre a due milioni di mascherine, 100 mila delle quali ad alta tecnologia, 20 mila tute protettive e 50 mila tamponi per effettuare nuovi test diagnostici in Italia.

Segnali di speranza arrivano dalla Cina: i nuovi casi di contagio scendono a poche decine.

SITI WEB ISTITUZIONALI

Di seguito è possibile cliccare sui siti web istituzionali, da poter consultare per ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti.

MINISTERO DELLA SALUTE

DIPARTIMENTO PER LA PROTEZIONE CIVILE

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

WORLD HEALTH ORGANIZATION (CORONAVIRUS DESEASE COVID - 19)

10/03/2020

“Tutta Italia sarà zona protetta”

Il Presidente del Consiglio Conte ha annunciato in una conferenza stampa a Palazzo Chigi il divieto, a partire da oggi, di spostamenti in tutto il Paese, come fino a ieri era avvenuto in Lombardia e nelle 14 province focolaio dell’epidemia di Coronavirus.

Sono sospesi anche gli eventi sportivi, compreso il campionato di serie A.

Le scuole resteranno chiuse su tutto il territorio nazionale fino al 3 aprile e i locali chiuderanno alle 18.

Il messaggio è forte e univoco: l’unico modo di fermare il contagio è restare a casa.

Di seguito la dichiarazione del Presidente del Consiglio Conte:

“I numeri ci dicono che stiamo avendo una crescita importante dei contagi, delle persone ricoverate in terapia intensiva e subintensiva e ahimè anche delle persone decedute. Le nostre abitudini quindi vanno cambiate. Vanno cambiate ora. Ho deciso di adottare subito misure ancora più stringenti, più forti. Sto per firmare un provvedimento che possiamo sintetizzare come “io resto a casa”. Non ci sarà più una zona rossa nella penisola. Ci sarà l'Italia zona protetta".

In caso di esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute è consentivo uscire dalle zone a contenimento rafforzato, ma è necessario compilare un modulo fornito anche dalla Pubblica sicurezza.

DATI

La Protezione Civile diffonde i dati aggiornati sull'epidemia: 7985 contagiati, oltre 1500 in più in un giorno. 724 guariti, 463 decessi.

I casi di contagio da coronavirus aumentano in Lombardia ad un ritmo ancora velocissimo, arrivando, lunedì, a 5.469, con un incremento di 1.280 casi, rispetto a quelli registrati domenica. È quanto emerge dal consueto aggiornamento dell’assessore alla Sanità della Regione Lombardia in diretta Facebook. In forte crescita anche il numero delle vittime, che ora sono 333, 76 in più di 24 ore fa, ma in lieve flessione rispetto alle 113 persone che hanno perso la vita tra sabato e domenica. Aumentano, però, anche i pazienti dimessi e trasferiti a casa: sono in totale 646 contro i 560 registrati fino a domenica (+86).

UFFICI VIALE SAN GIMIGNANO

Gli uffici di Insieme Salute e Cassa Mutualistica Interaziendale, per senso civico e per responsabilità, saranno chiusi al pubblico fino a data da comunicare.

Da oggi ulteriori operatori di Insieme Salute e Cassa Mutualistica Interaziendale svolgono le proprie attività da casa, garantendo la massima assistenza.

SITI WEB ISTITUZIONALI

Di seguito è possibile cliccare sui siti web istituzionali, da poter consultare per ulteriori approfondimenti ed aggiornamenti.

MINISTERO DELLA SALUTE

DIPARTIMENTO PER LA PROTEZIONE CIVILE

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

WORLD HEALTH ORGANIZATION (CORONAVIRUS DESEASE COVID - 19)